Prev Next

Radicchio rosso tardivo

Il Radicchio lungo tardivo è il re dei radicchi. Croccante, con leggero sentore di amaro e di acqua sorgiva. A novembre, dopo che la campagna ha subito almeno due brinate, è tempo di raccolta. Inizia la misteriosa fase di imbianchimento.

Sarà l’acqua cristallina di risorgiva (10-12 °C) a risvegliarlo. Tipico e inimitabile, nasce il fiore che si mangia. Per essere a marchio Indicazione Geografica Protetta il nome si completa in: Radicchio Rosso di Treviso IGP–Tardivo.

E’ tutelato dal Consorzio, deve provenire dall’area tipica posta fra le province di Treviso, Padova e Venezia, è prodotto secondo il disciplinare di produzione. Perfetto nelle preparazioni a crudo ed eccezionale nelle sue declinazioni; dagli antipasti, ai primi piatti, ai secondi, ed infine come contorno o base di prelibati dessert.

Condividi su

Nessun commento ancora

Lascia un commento