Prev Next

OPO Veneto protagonista a Macfrut. In vetrina in particolare i radicchi.

OPO Veneto si presenterà al Macfrut di Rimini in edizione sostanzialmente rinnovata e nel segno della sostenibilità. Un grande spazio centrale nel padiglione del Veneto (B5, stand 35/75), allestito con materiali ecosostenibili, offrirà una suggestiva immagine della campagna veneta. Una vetrina luminosa con i più prestigiosi e importanti prodotti, dentro la quale sono attrezzati “salottini” per accogliere  gli operatori.  Prodotti tipici e  garantiti del Veneto e di altre  Regioni italiane dove OPO Veneto è presente. Lo slogan dominante lo stand: “All around Italy” (qualità e bontà da tutta Italia). Accoglieranno gli ospiti il presidente Adriano Daminato, il direttore Francesco Arrigoni, orticoltori soci ed i  responsabili commerciali di OPO Veneto. In primo piano soprattutto i radicchi, a partire da quello Rosso Tardivo Igp di Treviso, che è il simbolo del Macfrut 2018, il cui prestigio sta crescendo sui mercati nazionali e internazionali. I radicchi sono un esempio di prodotto che incontra sempre più il gusto e il consenso dei consumatori. Sono i prodotti che caratterizzano e qualificano l’offerta commerciale di OPO Veneto. Di radicchi veneti (oltre la metà della produzione nazionale) si parlerà in diversi incontri. Nel pomeriggio del 10 maggio Cesare Bellò, consigliere delegato di OPO Veneto, interverrà in particolare nel convegno sul tema “Radicchi, così sono diventati una referenza moderna: come si evolvono le tecniche di produzione e le strategie di comunicazione. L'esperienza veneta e non solo”. Spiegherà come la “biodiversità fa bene alla produzione” e le ragioni per cui bisogna valorizzarla. Nello stesso convegno, organizzato da “Edagricole”, Federico Nadaletto, responsabile dei Mezzi tecnici di OPO Veneto, illustrerà “L'esperienza tecnica e gestionale dei soci di OPO Veneto, dalla coltivazione al post raccolta”. “L'ortofrutta veneta da commodity a speciality, il ruolo strategico della ricerca” è un altro importante appuntamento, in programma sempre  il 10 maggio, alla mattina. Lo organizzano A.O.P. Veneto Ortofrutta e la Coldiretti del Veneto, il cui direttore  Pietro Piccioni coordinerà i lavori. Tra i relatori Cesare Bellò  Nicola Tormen della WBA (World Biodiversity Association) che presenteranno testimonianze di  produzioni  di qualità in territori di qualità. OPO Veneto e WBA interverranno anche nel convegno in programma il 9 maggio sul tema “Productos de calidad en territorios de calidad. Esperiencias y perspectivas en la cooperation internacional”, progetto di cooperazione internazionale Italia – Cuba in cui O.P.O. Veneto ha portato la propria esperienza “nelle produzioni di qualità in territori di qualità”. A Rimini, dunque,  OPO Veneto si presenta  da protagonista con la varietà e la qualità dei suoi prodotti, offrendo una rappresentazione colturale e culturale di un sistema ortofrutticolo efficiente, sostenibile e legato al territorio. Il racconto di prodotti sani e tipici che “fioriscono” su un suolo di elevata qualità ambientale.
Angelo Squizzato

Convegno: L'􀀁ortofrutta veneta da commodity a speciality.

 

Convegno: Radicchi così sono diventati una referenza moderna.

 

Convegno: Productos de calidad en territorios de calidad.

 

Condividi su

Nessun commento ancora

Lascia un commento