Prev Next

Il radicchio variegato di Castelfranco Igp entra nella linea “Fiorfiore” Coop

Il radicchio variegato di Castelfranco segna un altro prestigioso risultato: entra nella linea “Fiorfiore” Coop, dove fa squadra con “Il Meglio della Cultura Gastronomica”. Per l'esordio OPO Veneto, che fornisce l'ortaggio rigorosamente Igp, ha predisposto una confezione molto pratica, elegante e funzionale. E' una piccola borsa di colore rosso rubino, che sembra contenere un gioiello, anziché un cespo di radicchio. Ed effettivamente, a bene ammirarlo, il variegato di Castelfranco Igp è un gioiello di ortaggio, con  le sue incantevoli tonalità che richiamano i capolavori dei grandi pittori veneti. La borsetta, con il pregevole contenuto, può essere un'idea per un regalo non impegnativo, semplice e genuino, da offrire in qualsiasi quotidiana occasione di incontro. Sulla borsetta sono riportate, molto in sintesi, le caratteristiche del radicchio variegato di Castelfranco Igp che per la bellezza delle sue foglie variegate di viola è detto anche “rosa di Castelfranco” o “fiore che si mangia”. Come fiore del resto, viene sempre più usato per ingentilire ambienti e tavole, creando un'atmosfera di stagionalità e di rusticità. Sono utili per chi ama “mangiare sano e intelligente” le indicazioni relative ai valori nutrizionali dell'ortaggio e alle sue proprietà, completati da suggerimenti su come conservarlo e su come valorizzarlo al meglio in cucina e a tavola. Sono messe in evidenza le “garanzie” che il marchio Coop dà sull'ortofrutta fresca, con un'importante sottolineatura “i prodotti Coop sono realizzati senza discriminazioni né sfruttamento del lavoro”. “Il prodotto che noi diamo", commenta Francesco Arrigoni, direttore di OPO Veneto, "è assolutamente garantito, certificato Igp, di prima qualità, coltivato in un territorio sano e con pratiche rispettose dell’ambiente. Un'orticoltura sostenibile di qualità”. Il radicchio variegato fa parte della specie Cichorium intybus silvestre, famiglia delle Compositae. La produzione si sta avvicinando ai 70 mila quintali, buona parte della quale si ottiene in provincia di Padova. Può chiamarsi Igp soltanto l'ortaggio che cresce in un'ampia fascia di territorio a cavallo delle province di Treviso, Padova e Venezia: una terra di fiumi di risorgiva e vocata all'orticoltura, una buona fetta della quale si trova dentro il Parco del fiume Sile, un paradiso naturale, bene protetto, regno della biodiversità.
Angelo Squizzato

Il radicchio variegato di Castelfranco Igp nella nuova confezione "Fiorfiore" di Coop.

Il Radicchio variegato di Castelfranco IGP nella nuova confezione "Fiorfiore" di Coop.

Packaging con otto confezioni "Fiorfiore" di Radicchio variegato di Castelfranco IGP.

Packaging con otto confezioni "Fiorfiore" di Radicchio variegato di Castelfranco IGP.

 

Condividi su

I commenti sono chiusi