Prev Next

A Macfrut lo stand OPO Veneto / Italì con gli alberi abbattuti dal ciclone Vaia

Un preciso messaggio ecologico, di economia circolare e di solidarietà dallo stand di OPO Veneto a MacFrut, Padiglione B5 - Stand 35/75, che è stato in alcune parti realizzato con legno proveniente da un bosco della Val di Zoldo che il ciclone Vaia ha raso al suolo a fine ottobre 2018. Era un gioiello della vallata bellunese, aree segnalate da cartelli “Tempio di Dio ed inno al Creatore” per definirne la bellezza, la salubrità e l’equilibrio ambientale. Vennero abbattuti da Vaia ben 8 milioni di metri cubi di legname. Nello stand OPO Veneto / Italì c’è il richiamo al disastro che ha colpito quel territorio, ma ci sono anche precisi segnali di volontà di rinascita e del lavoro in corso per far rivivere il territorio. L’allestimento dall’area Veneto è frutto della collaborazione con Allestimarca, azienda di Vacil di Breda di Piave (Treviso). Il legno, proveniente dagli alberi “schiantati” dal ciclone Vaia, è  stato raccolto dalla segheria “Traiber” di  Val di Zoldo (Belluno). OPO Veneto è presente al Macfrut con tutta la gamma dei sui prodotti “del territorio”, a partire dai radicchi, gli asparagi e le lattughe a denominazione di origine IGP, ma anche con ortaggi e frutta di altre zone vocate del nostro paese (Abruzzo, Lazio, Puglia e Sicilia), con le quali è partner o ha rapporti operativi e che consentono di integrare e rafforzare l’offerta commerciale della cooperativa nelle diverse stagionalità produttive. Sono oltre una cinquantina le tipologie di ortaggi commercializzati. In primo piano il brand “Italì” con il quale l’Organizzazione trevigiana di produttori si presenta sui mercati nazionali e internazionali ponendo l’accento sulla sostenibilità delle produzioni e sul  “valore territorio” di provenienza, di cui  si propone di comunicare la qualità e la bontà. La scenografia è curata nei dettagli proprio per far esaltare la sostenibilità, salubrità, la freschezza, la stagionalità e la garanzia di qualità, certificata per buona parte dei prodotti che vengono trattati e che sono riconosciuti dai marchi europei di tutela Igp e Dop. E’ un modello di orticoltura sostenibile che si pone in primo piano, che testimonia  l’impegno dei coltivatori nel mantenere sani gli agro - ecosistemi per ottenere prodotti salubri. Collegato con lo stand Opo Veneto ci saranno le “vetrine” dei Consorzi di tutela di prodotti Igp e Dop e di imprese ortofrutticole eccellenti  che nell’insieme offrono l’immagine di un sistema ortofrutticolo virtuoso e dalle grandi potenzialità. E questo è il senso dello slogan predominante: “Il territorio fa squadra”  per essere vincente. Uscire dalla logica delle “commodity” per andare verso le “speciality”, valorizzando i diversi territori vocati italiani, è la più adeguata risposta alle aspettative dei consumatori, sempre più attenti e consapevoli nelle scelte d’acquisto. A Rimini saranno presenti i responsabili di OPO Veneto, a partire dal presidente Adriano Daminato, dal direttore Francesco Arrigoni, dal consulente Cesare Bellò e dallo staff commerciale.
Angelo Squizzato


Condividi su

I commenti sono chiusi